Giornale online Liceo Classico "Vitruvio" - Formia - Italy | Dirigente Scolastico Prof. Pasquale Gionta | Redazione: Ciaramaglia Antonio - D'Urso Giovanni - Raduazzo Greta - Vignoli Giancarlo - Mirra Alessia - Jola Turmentaj - Beatrice Saraniero - Colangelo Ilaria - Navas Giorgia | vignettista: Narducci Costante

lunedì 31 dicembre 2012

Un arrivederci alla Cara Professoressa Rita Levi Montalcini


CIAO PROFESSORESSA, è con questo saluto che ti vogliamo ricordare, dedicandoti tanto amore quanto tu ne hai sempre voluto a noi giovani

A  Rita Levi Montalcini , grandissima donna e scienziata,  con amore e affetto da parte di chi hai sempre amato  …… i giovani e le donne.

Il suo credere nei giovani e nel “capitale umano italiano” non impegnava mai di fermarsi al primo risultato acquisito, ma alla continua ricerca. Questo il suo messaggio più importante per noi, continuare a crescere studiando ed apprendendo, sempre.
La ricordiamo citando tre delle sue celebri frasi che ben inquadrano il proprio punto di vista della donna, della posizione nella cultura attuale  e sulla ingegneria genetica:

... sulla donna «Il livello a cui è tenuta la donna è il barometro della civiltà: più alte sono le potenzialità aperte alle donne , più alto sarà il grado di civiltà»
... sulla cultura attuale «Il corpo faccia quello che vuole. Io non sono il corpo: io sono la mente»
... sulla ingegneria genetica  «No. A tutt’oggi ha portato soltanto dei vantaggi all’umanità. Invece è immenso il pericolo della manipolazione culturale. Basta pensare ai mass media, all’influsso della televisione sui bambini. Mentre va aumentando in maniera smisurata il pericolo della manipolazione culturale, mi sembra assurdo preoccuparsi della manipolazione genetica»

e dedicandole una noi :
“non la ricordiamo per quel che ha fatto ma per quello che ci lascia” 

sabato 29 dicembre 2012

Italiano, sinonimo di furbo.....!!??

Italiano, sinonimo di furbo, vero o falso!!??   a cura di Giancarlo Vignoli

Il suffisso "Italiano" per determinare un cittadino proveniente, appunto, dall’Italia, è stato cinicamente utilizzato, in particolare nell'ultimo ventennio, e individuato come sinonimo di "furbo", soprattutto dall’area  culturale-geografica anglo-americana. Che, se dapprima, ne apprezzava le doti di humor e le successive etichettature di  mangiaspaghetti o latinlover  erano sinonimi, comunque, sempre positivi, arriva, sin dagli anni settanta del ‘900 ad oggi, ad identificarlo con termini quali “mafioso”, o ad etichettarlo come “furbo”, (termini, questi sprezzantemente negativi).
 Ma chi è il "furbo"?

venerdì 28 dicembre 2012

Ragazze attente agli abiti troppo succinti!?

Ragazze attente agli abiti troppo succinti!?   a cura di Ilaria Colangelo

 


Abiti troppo succinti in luogo aperto al pubblico? Chi li indossa commette reato, è, come ha stabilito la terza sezione penale della Cassazione, confermando la condanna inflitta a una straniera a pagare una multa di 600 euro. La donna era stata sorpresa da un poliziotto "abbigliata in modo da far vedere le parti intime del corpo, in particolare il seno e il fondoschiena". A stabilire la pena è stato il giudice di pace di Bologna.

lunedì 24 dicembre 2012

domenica 23 dicembre 2012

"Transfer of sovereignty" - "cessione della sovranità".

"Transfer ofsovereignty", in italiano "cessione della sovranità" 
 a cura di Vignoli Giancarlo


Sarebbe questa, secondo molti analisti stranieri e nostrani, l'unica soluzione tale da consentire un rilancio dell'Italia come potenza economica di primo piano, sia a livello europeo che mondiale, servendosi semplicemente di quanto messo a disposizione dall'Unione Europea.A tutt'oggi, infatti, dare una definizione di tale organismo come semplice "integrazione di stati", appare alquanto riduttivo, in quanto esso, sin dall'inizio, si presentò come un unicum, un caso talmente complesso e particolare, da non poter essere compreso in nessuno dei modelli di integrazione esistenti.

Nuovi lavori per nuovi orizzonti

Nuovi lavori per nuovi orizzonti    a cura di Mirra Alessia


In questo periodo stiamo vivendo una crisi che colpisce tutti duramente e indistintamente, e perfino numerose aziende rischiano il fallimento. Ma per cercare di risollevare i profitti e di evitare la chiusura delle imprese entrano in scena i “Chief restructuring officer”, dei professionisti in campo finanziario che “ristrutturano” l'azienda che li ha ingaggiati. Questi infatti assumono il controllo delle finanze e si occupano di risanarle finché l'economia interna dell'azienda non viene risollevata. Dunque questo è un modo per far fronte alla crisi. Non mancano poi proposte per i giovani, infatti stanno sorgendo nuove figure professionali quali l'“home stager”,esperto d'allestimento. Questi è una figura che si occupa di arredamento di interni e di design; non è necessario che sia un architetto o un agente immobiliare, l'importante è abbia creatività e abbia competenze nel campo. Può dare suggerimenti sull'arredamento oppure può fare da consulente per le vendite alle agenzie immobiliari. Comunque un ulteriore spinta è data ai giovani dal web. Infatti oggi come oggi abbiamo a che fare ogni giorno con la tecnologia e con le sue continue evoluzioni. Si cercano dunque giovani in grado di sfruttare al meglio i vantaggi di Internet e dei vari strumenti come i cellulari, in modo da gestire i campi dell'informatica per arrivare a progetti di innovazione e di sviluppo sociale. In questo periodo, quindi, il consiglio che diamo ai giovani è di puntare a queste nuove professioni che aprono dei nuovi orizzonti per lo sviluppo del paese.

lunedì 17 dicembre 2012

In un click...tutto e subito!

In un click...tutto e subito!   a cura di Greta Raduazzo


...per rispondere alle proprie domande o chiarire dei dubbi, si ricorre sempre più spesso ad Internet: l'emblema del "tutto e subito". Ma perché se ne fa un uso spregiudicato? 
Per rendere la vita\lavoro\dovere più semplice velocizzando la ricerca, o semplicemente per pigrizia? 
Da varie ricerche e studi risulta che oggi si cerca di raggiungere i propri obiettivi nel modo più comodo e meno impegnativo. E Internet è lo strumento che meglio lo consente: ha sicuramente migliorato la vita, arrivando a ciò che prima era impensabile. 
Ma, il dubbio è lecito,  è come se, lentamente, stesse rimpiazzando il cervello! Soprattutto per noi ragazzi che usiamo tantissimo le tecnologie online e, seppur con accenti a volte   da dipendenza, ce ne serviamo quasi automaticamente, alla ricerca appunto, della risposta immediata. Senza un minimo di contraddittorio e in solitudine, peraltro, altra grande problematica della mancata socializzazione "fisica" e "sensoriale" a cui  l'online obbliga.
Riflettendoci accuratamente e in sintesi, bisogna andare contro l'ideale del "tutto e subito" per capire che le vere soddisfazioni arrivano quando sentiamo di aver faticato sul serio raggiungendo lo scopo prefissato... (PIU' SUDARE, MENO DIGITARE!) 

domenica 16 dicembre 2012

Libera comunicazione

Libera comunicazione   a cura di Ciaramglia Antonio

La comunicazione e l’informazione possono dirsi realmente libere?
In un paese democratico si risponderebbe a questa domanda con un immediato “si”; ma siamo certi che le cose vadano davvero in questo modo?
In questi giorni si parla molto di assegnazione delle frequenze televisive della rete nazionale, infatti l’Agcom, autorità italiana che garantisce una regolare competizione tra gli operatori presenti sul mercato e tutela la libertà dei cittadini nel settore dei mezzi di comunicazione, è attualmente impegnata nella stesura del testo che regolamenterà l’assegnazione di tali frequenze; stando alle notizie fatte circolare, l’asta si svolgerà però solo nella prossima legislatura.

sabato 15 dicembre 2012

Diritti Umani

 Diritti Umani  a cura di Alessia Mirra


Pochi giorni fa, il 10 dicembre, è ricorsa la giornata mondiale dei Diritti Umani, un documento di 30 articoli che espone diritti in ambito civile, politico, economico, sociale e culturale, nati dalla necessità di garantire l'uguaglianza e di evitare l'oppressione nei confronti di popoli e persone da parte di chi si arroga del potere, molto spesso a discapito dei più deboli. 

giovedì 13 dicembre 2012

Degrado morale e indifferenza civile


Dünya bu fotoğrafı konuşuyor!Degrado morale e indifferenza civile in costante diffusione nel mondo a cura di Jola Tumentaj


Agghiaccianti sono le storie che sempre più spesso negli ultimi anni apprendiamo grazie ai media, attraverso cronache di giornale o programmi televisivi di informazione. La realtà presentataci dalla cronaca attuale è dominata da un diffuso disinteresse e una spaventosa impassibilità nei confronti non solo di avvenimenti che hanno luogo in posti o continenti lontani, ma addirittura di tragedie che si consumano di fronte agli occhi apatici e insensibili di uno o più individui. 

mercoledì 12 dicembre 2012

Riflessione sulla "sospensione della democrazia"



Riflessione sulla "sospensione della democrazia"  a cura di  Vignoli Giancarlo

"Sospensione della democrazia". Ecco l'espressione sovente utilizzata dai media per descrivere il governo tecnico, che, nell’emergenza e nelle circostanze particolari della crisi, dovrebbe avere come primo obiettivo quello di risanare la situazione di un paese, l'Italia, che ha lungamente vissuto al di sopra dei propri mezzi, causa la miopia dei partiti e la resistenza degli interessi corporativi della classe politica dell'ultimo ventennio.

sabato 8 dicembre 2012

Al Liceo L.B. Alberti per il Bosone di Higgs

Noi al Liceo L.B. Alberti di Minturno per il Bosone di Higgs  a cura di Antonio Ciaramaglia

Il giorno 4 Dicembre nell’aula magna del Liceo Scientifico “L.B. Alberti” di Minturno, si è svolto il primo dei tre incontri promossi dalla Provincia di Latina. Alle ore 10.00 si è infatti tenuta la conferenza intitolata “Alle frontiere della ricerca”, a cui hanno assistito delegazioni di studenti provenienti da diverse scuole del Golfo, tra le quali l’I.T Nautico, il Liceo Scientifico E. Fermi di Gaeta, il Liceo Linguistico Marco Tullio Cicerone ed il Liceo Classico “Vitruvio Pollione” di Formia. Presenti all’iniziativa, partita dalla provincia di Latina, erano, oltre al Preside dell’Istituto che ha ospitato la conferenza, Prof. Amato Polidoro, anche il Presidente della provincia di Latina Armando Cusani,  il Sindaco di Minturno Paolo Graziano ed il delegato provinciale per lo sviluppo tecnologico Prof. Quirino Leccese, ex preside del Liceo Classico “Vitruvio Pollione”.
Relatore della conferenza è stato il Prof. Toni Baroncelli, fisico sperimentale al CERN di Ginevra, che ha illustrato ai ragazzi riuniti nella sala l’importanza della scoperta del Bosone di Higgs ed il suo rilevamento il  4 Luglio di quest’anno ad opera di un considerevole team di scienziati, formato tra l’altro da brillanti menti italiane, tra le quali la Prof.ssa  Fabiola Gianotti ed il Prof. Guido Tonelli. Baroncelli ha inoltre spiegato la dinamica delle ricerche sul bosone e l’utilizzo degli acceleratori, citando poi anche nuove frontiere della ricerca sulle micro particelle; le sue parole hanno profondamente affascinato i ragazzi, che si sono espressi attraverso numerose domande.

giovedì 6 dicembre 2012

Attenti Ragazzi! Ai vestiti tossici


Attenti ai vestiti tosssici   a cura della Redazione

E' il caso proprio di dirlo: Attenti ragazzi! Ci sono in giro dei vestiti "TOSSICI".
Lo ha denunciato in un nuovo rapporto Greenpeace. L'appello "Attenti a quei vestiti " che contengono sostanze pericolose viene espresso in  un Comunicato stampa del 20 novembre 2012: Le grandi catene di moda vendono indumenti contaminati da sostanze chimiche pericolose che possono alterare il sistema ormonale dell'uomo o che, se rilasciate nell'ambiente, possono diventare cancerogene. 
Per maggiori informazioni visita la pagina "Tessuti tossici - Test sui capi d'abbigliamento":http://www.greenpeace.org/italy/tessuti-tossici/
Il rapporto "Toxic Threads - The Fashion Big Stitch-Up" è disponibile su: http://www.greenpeace.org/italy/Global/italy/report/2012/inquinamento/Toxic%20Threads%20report.pdf

sabato 1 dicembre 2012

Lo spettacolo teatrale “Reato d’opinione”

Lo spettacolo teatrale “Reato d’Opinione”   a cura di Ciaramaglia Antonio

I membri della Compagnia Teatrale Imprevisti e Probabilità si sono esibiti al Teatro Remigio Paone di Formia nello spettacolo teatrale “Reato d’opinione”. Allo spettacoloe hanno assistito alcune classi del Liceo Classico Vitruvio Pollione e dell’IPSSAR, due istituti superiori di Formia.